Un libro per capire il Datagate e perchè è importante per tutti noi

Un libro di 192 pagine per capire meglio l’importanza che ha per noi decidere di guidare il futuro tecnologico dei prossimi decenni.
Scaricalo gratis seguendo il link e ricordati di ringraziare l’autore #Fabio-Chiusi e di regalarne la versione cartacea a chi pensi la meriti.

http://static.repubblica.it/ebook/Grazie-MrSnowden-Fabio-Chiusi.pdf

Se l’architettura di Internet così come la conosciamo non porta inevitabilmente alla libertà, alla condivisione egualitaria, alla partecipazione, all’inclusione come ci hanno raccontato presunti «guru» per decenni, ma consente al contrario una sorveglianza invisibile, pervasiva e potenzialmente totalitaria forse è il caso di cambiarla – non a caso si inizia a parlare di infrastrutture di rete a codice aperto, di utilizzo diffuso delle più avanzate tecniche di cifratura, di modalità per scomparire dalla rete, più che di essere sempre visibili, presenti. Lo hanno scritto in molti, in questi mesi, ma credo valga la pena ribadirlo: la rete così come la conosciamo è a un punto di svolta con il Datagate. Perché il Big Data e il cloud computing si basano sulla fiducia: che quei dati raccolti in massa, e immagazzinati nei server delle aziende per liberare i nostri hard disk e renderli ubiqui, siano computati nel rispetto delle regole che le società democratiche si sono date offline come online, non in base all’inutile tautologia per cui «le spie spiano» (quindi tutto è lecito?) o a una presunta (ma mai esplicitata) differenza tra i diritti di un uomo quando è un utente di Internet e quando è un cittadino del mondo «reale». Oggi quella fiducia per molti si è rotta, con conseguenze in termini di governance globale di Internet, di geopolitica ma anche di puri e semplici affari: già diversi studi sostengono, per esempio, che il danno all’industria della «nuvola informatica» nei soli Stati Uniti sia stimabile tra i 35 e gli oltre 100 miliardi di dollari. Ciò che va ridisegnato non è solo l’equilibrio tra sicurezza e libertà – compito già di per sé arduo. È anche l’economia basata sui nostri dati, che produce al contempo pubblicità personalizzate (Amazon che ci consiglia proprio il libro che ci interessa, per esempio) e sorveglianza di massa. Due lati di una stessa medaglia, per una moneta che ha accontentato tutti: i consumatori, che fruiscono di servizi gratuiti e focalizzati proprio su ciascuno di loro; le aziende, che ne ricavano copiosi introiti; i governi, che possono controllare i loro cittadini, sempre. Ma si è scoperto nel dettaglio, anche e soprattutto grazie al Datagate, quanto entrambi i lati costringano al pensiero spiacevole che la vera cifra della nostra epoca non sia la liberazione tramite la tecnologia, ma un punto di equilibrio retto su una servitù volontaria e in molti casi inconsapevole dei cittadini nei confronti dei loro nuovi sovrani digitali.

Ricorda di citare la fonte: http://www.valigiablu.it/grazie-mr-snowden-datagate-nsa/
Licenza cc-by-nc-nd valigiablu.it

banner-snowden-vb

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...