Umberto Eco e gli imbecilli di Internet (parole esatte)

Le parole testuali di Umberto Eco non lasciano spazio a dubbi.
E non c’è dubbio che l’analfabetismo funzionale sia uno dei problemi che come società dobbiamo affrontare per poter contribuire a migliorare il mondo (o, almeno, a non peggiorarlo).

La Rete é però anche il luogo dove si abbassa il costo della cultura e questo compensa tutti gli altri difetti che sono insiti in una entità che ai suoi esordi nell’uso civile era nata proprio con questo scopo.

Ecco cosa dice realmente Eco:

I social media danno diritto di parola a legioni di imbecilli che prima parlavano solo al bar dopo un bicchiere di vino, senza danneggiare la collettività. Venivano subito messi a tacere, mentre ora hanno lo stesso diritto di parola di un Premio Nobel. È l’invasione degli imbecilli. La tv aveva promosso lo scemo del villaggio rispetto al quale lo spettatore si sentiva superiore. Il dramma di Internet è che ha promosso lo scemo del villaggio a portatore di verità.

#eco #analfabetismo-funzionale

Annunci