Valerio e la laserwan

Questa è l’Italia che ci piace… Ora verifichiamo che abbia tutto il supporto per far crescere questa sua idea…

«

Stavo facendo esperimenti sulla trasmissione – racconta Valerio – quando ho avuto l’illuminazione. In fondo la fibra ottica trasmette luce lungo un dispositivo fisico. Ma la tecnologia per trasmettere luce senza fili c’è, ed è il laser». Neanche il tempo di pensarla che era già in rete a cercare se altri avevano avuto la sua intuizione. «Ho cercato e ricercato, ma non c’è traccia di idee simili». Eppure Valerio, era il dicembre del 2015, non aveva ancora colto a pieno il potenziale della sua intuizione. L’occasione è arrivata dal suo liceo: il Galilei di Nizza Monferrato. «Una mia insegnante, Giuseppina Bogliolo, mi ha proposto di partecipare a un concorso – ricorda – ,“I Giovani e le Scienze 2016”. Il termine per presentare la relazione era metà febbraio, ma il bando l’ho letto solo dopo le vacanze natalizie. Quando la professoressa ha letto la mia tesina mi ha fissato per qualche istante e mi ha dato un consiglio prezioso: Valerio, corri a brevettarla». 

http://www.lastampa.it/2016/04/24/edizioni/asti/lo-studente-di-asti-che-porta-la-banda-larga-nei-paesini-grazie-alla-tecnologia-laser-b2vtYpctOKteXpy8wfHCKN/pagina.html

image

img 20150808 101030

Annunci

#innovazioni