Il Curriculum vitae : Modello Curriculum


sicuri di ottenere la migliore esperienza sul nostro sito. Saperne di più >

Modello Curriculum

Toggle navigation

Il Curriculum vitae

–ADS–

disoccupazione2-300x208.jpg

Se non hai la più pallida idea di come si scriva uncurriculum vitae perché ti sei appena laureato e devi iniziare a cercare lavoro, se hai mandato tantissime volte il tuo curriculum vitae ma non hai mai ricevuto una chiamata, se vuoi cercare un nuovo lavoro e devi svecchiare il tuo curriculum, segui i nostri consigli.

Curriculum vitae: la scelta della tipologia

Scegli il curriculum vitae che più si addice a te. I più classici sono quello anticronologico, quello tematico o funzionaleel’europeo, ma non scordarti che esistono molte altre tipologie di cv tra le quali si può scegliere. Per la scelta basati sulle tue qualità ed esperienze passate, se ne possiedi, e soprattutto opta per quello che tra tutti mette maggiormente in risalto le tue abilità. Ma prima di iniziare a scrivere assicurati su quello che deve contenere il curriculum.

Evita gli errori

Le regole per evitare di fare errori nel curriculum sono poche ma devi dedicare tempo alla sua redazione ed avere pazienza mentre aspetti di essere chiamato per un colloquio di lavoro.

http://www.modellocurriculum.com/il-curriculum-vitae

Marco Costanzo
tel 340 49 31 860
www.PartnerDigitale.com

Annunci

I bambini e i ragazzi nella guerra di Napoli


Un appello ai napoletani: chi sta governando il vostro territorio?

> Ecco cosa sta succedendo a Napoli. Sparare su finestre, cancelli, vetri delle auto, con pistole semiautomatiche ma anche fucili d’assalto, l’Ak47, intramontabile e sempre amato dai clan napoletani. Le stese sono un modo per seminare terrore con un metodo da guerriglia psicologica, mettere paura e far abbassare la testa.Usano questa espressione, "fare la stesa" come stendere o far stendere una persona. "Stesa" come estendere il proprio dominio o come stendere un lenzuolo, una cappa, su un quartiere, vicolo per vicolo. Senza stese un gruppo dovrebbe intraprendere una faida in modo classico e faida significa investimenti, alti, in manovalanza: pali, pedinatori, sicari. Così viene gestito il centro storico di Napoli dai gruppi criminali: con il terrore. Che nessuno alzi la testa all’arrivo dei nuovi, che siate affiliati o piccoli pregiudicati per reati minori che con l’associazionismo criminale non hanno nulla a che fare.
>
> http://www.robertosaviano.com/la-paranza-dei-bambini-nella-guerra-di-napoli/
>
> #stato-assente #antimafia #controllodelterritorio #irresponsabili #riguardatutti