marco costanzo digital coach

Applicazione “Dovrei rispondere?” Per evitare tutti i call center


Devo rispondere? Questa domanda può venire in mente a tutte le persone che ricevono una chiamata anonima. Ognuno di noi ha avuto (o avrà) l’occasione di ricevere chiamate indesiderate, campagne di telemarketing, pubblicità o qualche tipo di frode. Come possiamo capire che la chiamata è innocua e che rispondendo non ci costerà decine di minuti preziosi o una notevole quantità di denaro?
Dovrei rispondere è un’applicazione di sicurezza gratis per cellulari con sistema operativo Android che ti protegge da telefonate non richieste indesiderate o le chiamate in uscita sono costosi, ad esempio. chiamate verso numeri a pagamento con tariffa o all’estero.

Scarica da qui

https://play.google.com/store/apps/details?id=org.mistergroup.muzutozvednout

marco costanzo digital coach

Android 8.0 OREO: ECCO TUTTE LE NOVITÀ!


Una interessantissima recensione per chi vuole sapere da subito quale sarà il prossimo sistema operativo Android e quali importanti novità ci regalerà. Ricordiamo che Android è un sistema libero gratuito basato su gnu/ Linux

Chi sono gli haters? #tecnofelicità


Moltissime persone con problemi personali molto grandi usano Internet ed i social network per sfogare le loro frustrazioni.

Se usate la Rete sicuramente incontrerete queste persone che fuori da Internet spesso non hanno nessuna vita sociale e che possono corrispondere al profilo dei sociopatici.

Per sconfiggere gli effetti delle loro scorribande telematiche possiamo utilizzare i consigli di questi video e leggere questo articolo

https://everdose.com/troll-haters-e-rosiconi-fenomenologia-dello-scappato-di-casa-nel-web/

.

E ancora

 

 

E ancora

 

E ancora

 

E ancora…

 

Se incontri un hater o un rosicone… ignoralo!

 

quote-weak-people-revenge-strong-people-forgive-intelligent-people-ignore-albert-einstein-124-25-28

Paul Walker vive ancora


Paul Walker è stato l’attore co-protagonista della serie Fast&Furious fino a quando non ha trovato la morte in un incidente automobilistico.

Paul Walker vive nella sua fondazione e https://www.roww.org

Walker viveva a Santa Barbara con i suoi cani. Aveva una figlia di nome Meadow (1998), avuta da una relazione con l’ex fidanzata Rebecca Soteros, che ha vissuto con la madre alle Hawaii per 13 anni e poi si trasferì in California per vivere con il padre nel 2011. Era cintura marrone di Jiu jitsu brasiliano ed un surfista. Dal 2005 fino alla morte aveva una relazione con Jasmine Gosnell (di 17 anni più giovane), era molto amico di Tyrese Gibson e Vin Diesel, considerato da quest’ultimo un fratello, sia dentro che fuori dallo schermo, e chiamato affettuosamente “Pablo”. Nel marzo 2010 si recò a Constitución, in Cile, per offrire il suo aiuto alle persone ferite nel terremoto di magnitudo 8,8 del 27 febbraio. Con la sua associazione benefica, la Reach Out Worldwide, volò ad Haiti per aiutare le vittime del terremoto di Haiti del 2010.