Come diventare invisibili su whatsapp


Whatsapp è utilissimo perchè ti connette sempre con le persone che nella tua rubrica utilizzano questa applicazione di messaggistica.

Whatsapp ha il grande limite di non avere una gestione della privacy personalizzata. Intendo dire che sarebbe utilissimo poter essere selettivi nel far capire ai nostri contatti se abbiamo letto o meno i nostri messaggi (le famose due spunte blu).

Fino ad oggi è possibile solo decidere se far vedere a tutti o meno i vostri accessi e le vostre conferme di lettura.

Qui un buon video per capire come, senza applicazioni esterne, possiamo eliminare gli stalker di whatsapp senza compromettere i rapporti personali con tutti i nostri contatti.

Ringrazio per questo articolo Maria di Fondi e rinnovo l’invito a tutti coloro che hanno dubbi informatici ad usare la sezione contatti per avere una risposta alle loro domande.

 

Cyber.Police un virus per cellulare da non sottovalutare


Anche sui dispositivi mobili è arrivato un virus che cripta i tuoi dati.

Troverai qui sotto un articolo interessante per correre ai ripari.

Per tutti coloro che invece sono stati infettati dal ransomware Cyber.Police ricordiamo invece che nessun ente governativo statunitense (o di altre nazioni) effettuerebbe mai un operazione simile, bloccando un dispositivo da remoto e sopratutto non richiederebbe il pagamento di una qualsiasi somma tramite carte regalo iTunes e che per poter tornare ad utilizzare il proprio dispositivo (purtroppo perdendone i dati personali in esso contenuti) è sufficiente effettuare una formattazione completa del device, attraverso la Recovery di sistema.

Leggi il resto qui…

http://www.keyforweb.it/android-porno-arriva-un-virus-ransomware-naviga-mobile-siti-porno/

 

Può un virus infettare il tuo modem?


All’improvviso il tuo computer comincia a far apparire finestre internet indesiderate? Anche il tuo smartphone collegato alla rete di casa comincia a segnalarti false richieste di aggiornamento del sistema operativo e ti propone l’installazione di software di dubbia provenienza? Non preoccuparti, il tuo modem è stato infettato ed i dns, i numerini magici che servono ad ognuno di noi per navigare sono stati dirottati sfruttando una qualche vulnerabilità del sistema o forse a causa della nostra noncuranza nel cambiare la password di default del modem.

Ancora oggi pochi conoscono questo problema e se qualcuno ti dice che il vostro modem/router non può essere infettato da virus o malware molto probabilmente non conosce le vulnerabilità che possono affliggere questi nostri indispensabili strumenti per la navigazione in rete.

Per chi conosce l’inglese segnalo la lettura di questo articolo

http://www.pcworld.com/article/161941/nasty_worm_targets_home_networks.html

 

Per chi invece vuole subito la soluzione per questi programmi che dirottano le nostre navigazioni verso siti indesiderati, qui sotto la pagina di Tiscali per ripulire il modem da modifiche al dns non desiderate

 

http://assistenza.tiscali.it/tecnica/dnschanger/

 

Se vuoi un articolo con una spiegazione più tecnica puoi visitare questa pagina qui

http://alvaro-botello.blogspot.it/2015/01/eliminare-virus-dal-router.html

 

 

Per qualsiasi altra informazione puoi contattare il tuo PartnerDigitale

 

 

 

 

 

 

Corso ECDL – libri liberi e gratis per l’esame e per cultura personale


La Patente Europea del computer (ECDL) è sicuramente uno dei modi per certificare di avere delle conoscenze base del mondo digitale. La nuova ECDL prevede un maggior uso delle nuove tecnologie e del software libero e per questo torna ad avere una qualche rilevanza che vada oltre il mero titolo accademico.

Come ricorda wikipedia

Sia Nuova ECDL che Advanced sono certificazioni vendor independent: il candidato può scegliere liberamente se svolgere l’esame su software proprietario con la suite Office e Internet Explorer e Outlook Express o Windows Mail di Microsoft oppure con software libero, con simulazioni su GNU/Linux distribuzione Ubuntu 12.04 LTS con interfaccia Unity per il modulo 1 (Computer essentials), LibreOffice 3.5.2 per i moduli 3 (Word processor’s), 4 (Spreadsheets), 6 (Presentations) e 8 (Using Databases) e Mozilla Firefox e Mozilla Thunderbird per il modulo 2 (Online essentials)

 

La patente europea per l’uso del computer detta anche ECDL, acronimo del nome inglese “European Computer Driving Licence”, è un attestato che certifica il possesso di una competenza informatica di base, che si identifica con la capacità di operare al personal computer con le comuni applicazioni e la conoscenza essenziale della tecnologia dell’informazione (IT) a livello dell’utente generico.

ECDL è un programma che fa capo a CEPIS (Council of European Professional Informatics Societies), l’ente che riunisce le associazioni europee di informatica. L’Italia è uno dei Paesi membri ed è rappresentata da AICA, l’Associazione italiana per l’informatica ed il calcolo automatico. Il programma prevede 7 esami, con il superamento di 4 si ottiene il “Diploma ECDL Start” con il superamento di tutti e 7 i moduli richiesti si ottiene il 2 Diploma, quello completo “Diploma ECDL”.

La “Nuova ECDL” propone nuovi moduli e consente una maggiore flessibilità, in quanto il candidato può scegliere la combinazione di moduli che ritiene più interessante e utile e chiedere in ogni momento un certificato che attesti gli esami superati.

Più precisamente, sarà possibile conseguire tre tipi di certificazioni: ECDL Base, ECDL Full Standard, ECDL Profile (quest’ultima in vigore dal 1º gennaio 2014), basati su 17 Moduli raggruppati in 3 categorie: Base, Standard, Advanced.

Se vuoi autoformarti o essere seguito da un partner digitale nell’apprendere questi concetti necessari all’inclusione digitale, qui troverai un po’ di risorse gratuite in italiano che circolano in rete.

Simulazione online del quiz ecdl

Dal sito Matematicamente

 

 

http://www.matematicamente.it/test-e-quiz/ecdl/

 

 

 

Bullismo e cyberbullismo: se ne parla mercoledì 17 Febbraio a Sapri


La violenza nell’età dello sviluppo è un fenomeno che può essere amplificato dall’uso erroneo delle tecnologie o, ancora peggio, dalla totale ignoranza dei mezzi a disposizione degli adolescenti per confrontarsi con i coetanei.

Se ne parla mercoledì prossimo a  Sapri.

bullismo e cyberbullismo

Giornata per la sicurezza di Internet e 2 GB gratis da Google


Il 10 febbraio è la giornata per la sicurezza su Internet.
Un bell’articolo di repubblica ci fornisce un quadro della motivazione del perché questa giornata è necessaria…

Proprio per non abbassare la guardia rispetto a questo pericolo e per contribuire alla costruzione di un web migliore da 12 anni si celebra ogni 10 febbraio il “Safer Internet Day”, promosso dall’Unione europea, un giorno dedicato alla prevenzione e alla formazione contro i pericoli di internet. Del resto ormai è un dato di fatto che la sicurezza informatica sia entrata di diritto tra le cose che preoccupano di più, come testimonia un sondaggio Gallup dell’ottobre 2014 che stabilisce che ci sono più persone che temono che il loro account venga violato di quante temono che qualcuno possa entrare nella loro casa.

Leggi il resto qui

http://m.repubblica.it/mobile/r/sezioni/tecnologia/sicurezza/2015/02/10/news/internet_safer_day-106968218/

Per avere in regalo 2 GB di spazio cloud Google semplicementw controllando le impostazioni di sicurezza del tuo account, segui questo link

http://www.smartworld.it/informatica/spazio-di-archiviazione-di-google-drive-gratis.html

image

gratis 2 gb google drive

Affrettiamoci a richiedere Windows 10: aggiornamento gratuito


windows 10: aggiornamento facile partnerdigitale.com

windows 10: aggiornamento facile partnerdigitale.com

Microsoft vuole consolidare la sua netta posizione dominante nel mercato dei personal computer recuperando la perdita di consensi seguita alla creazione del sistema operativo windows 8.

[articolo offerto da Prezzometro.com: scopri il miglior smartphone economico in Italia]

La buona notizia per gli utenti è che facendo un bel salto (dovuto a motivazioni di marketing essenzialmente), dal 29 luglio 2015 e fino al 29 giugno 2016 tutti i possessori di una copia legale di windows 7 o windows 8 possono aggiornare gratuitamente il proprio sistema operativo. I possessori di copie pirata potranno decidere di fare l’aggiornamento a windows 10 che però dovrà essere attivato dopo un periodo di prova.

Merita fare questo aggiornamento? Sicuramente tutti i possessori di windows 8 troveranno dei grossi vantaggio nel salto del sistema operativo. I possessori del windows 7 devono stare attenti alle caratteristiche delle loro macchine perchè la richiesta in termini di ram e performance del microprocessore potrebbe appesantire eccessivamente i pc più datati.

Per conoscere meglio il nuovo sistema operativo di Microsoft basta visitare la sezione del sito della casa di Redmond a lui dedicata.

http://www.microsoft.com/it-it/windows/features

Se invece vuoi provare un sistema operativo libero e gratuito, qui sotto puoi vedere un video di presentazione del sistema operativo Ubuntu

[articolo offerto da Prezzometro.com: scopri il miglior smartphone economico in Italia]

Miglior programma per assistenza remota


Se hai un amico smanettone che deve aiutarti a risolvere un problema con il tuo PC che ancora è vulnerabile alle infezioni di trojan e malware, hai bisogno di TeamViewer.
TeamViewer è un software di assistenza remota in grado di stabilire una connessione sicura tra due pc per la condivisione dello schermo, dando anche la possibilità di utilizzare il pc remoto esattamente come se ci fossimo seduti davanti.
Se non conosci Teamviewer, guarda questo video.

 

 

Se vuoi scaricare l’ultima versione, segui il link qui sotto

http://filehippo.com/it/download_teamviewer

 

Se hai difficoltà a scaricarlo, lascia un messaggio.

Marco Costanzo

PartnerDigitale.com

 

 

 

assistenza remota - partnerdigitale.com

assistenza remota – partnerdigitale.com

Sicurezza: Google Password Alert per evitare il furto delle password


Articolo offerto da ScaffaleBox.com

Spesso i giornalisti parlano di “hacker” in modo generico senza distinguere i pirati informatici dai geni che migliorano il nostro mondo sperimentando nuove tecnologie (ed è a loro che andrebbe attribuito correttamente questo termine).

La sicurezza informatica riguarda la consapevolezza che, usando il pc, i tablet o gli smartphone, sono le password la nostra prima forma di protezione dei dati personali.

Google è molto attenta alla sicurezza dei propri utenti e per questo motivo ha creato un plugin per Google Chrome che permette di scovare attività di phishing (siti web fasulli che cercano di carpire nome utente e password per servizi internet usati da utenti poco esperti)

Se usi Google Chrome come programma per navigare in Internet ti consiglio di usare questa estensione che si chiama Google Password Alert

Password Alert aiuta a proteggere dagli attacchi di phishing.
Se inserisci la tua password di Gmail o Google for Work in un sito diverso da accounts.google.com, riceverai un avviso, in modo da poter modificare la password, se necessario.

Password Alert cerca anche di individuare le pagine di accesso di Google false e ti avvisa prima che tu abbia digitato la password. A tal fine, Password Alert controlla il codice HTML di ogni pagina che visiti per verificare se si tratta di una pagina di accesso di Google falsa.

Domande frequenti (FAQ)
-- Quando viene attivata l'estensione Password Alert?
Password Alert si attiverà la prossima volta che inserirai la tua password su accounts.google.com.

-- Password Alert memorizza la password o le sequenze di tasti?
No. Password Alert non memorizza la password o le sequenze di tasti. Memorizza, invece, una miniatura sicura della password, che viene confrontata con una miniatura delle tue sequenze di tasti più recenti all'interno di Chrome.

-- Dove invia i dati Password Alert?
Se la utilizzi in un account Gmail, Password Alert non invia alcun dato dal computer locale. Se il tuo amministratore di Google for Work sceglie di implementare Password Alert nel tuo dominio, riceverà avvisi quando viene attivata Password Alert.

-- Quali sono i limiti di Password Alert?
Password Alert non protegge le finestre di navigazione in incognito, le app di Chrome o le estensioni di Chrome. Inoltre, non protegge le password per i servizi non Google. Password Alert funziona solo all'interno del browser web Chrome quando è abilitato JavaScript.

-- Dove posso trovare maggiori informazioni?
Consulta l'elenco completo di domande frequenti (FAQ) presente all'indirizzo https://support.google.com/a/answer/6197508. In alternativa, puoi visualizzare l'intero codebase open-source all'indirizzo https://github.com/google/password-alert.

Installando questa estensione, accetti i Termini di servizio e le Norme sulla privacy di Google all'indirizzo www.google.com/policies/

Per scaricare l’estensione segui questo link Google Password Alert per Chrome.

Per il futuro stai attento a non confondere gli hacker con i pirati informatici come fa spesso la stampa generalista o almeno aggiunge il termine “criminali”.

Definizioni secondo Wikipedia:
Hacker: un hacker è una persona che si impegna nell’affrontare sfide intellettuali per aggirare o superare creativamente le limitazioni che gli vengono imposte, non limitatamente ai suoi ambiti d’interesse (che di solito comprendono l’informatica o l’ingegneria elettronica), ma in tutti gli aspetti della sua vita.
Cracker: in ambito informatico il termine inglese cracker indica colui che entra abusivamente in sistemi altrui allo scopo di danneggiarli (cracking), lasciare un segno del proprio passaggio, utilizzarli come teste di ponte per altri attacchi oppure per sfruttare la loro capacità  di calcolo o l’ampiezza di banda di rete.

Articolo offerto da ScaffaleBox.com

Se hai letto questo articolo conosci il valore di partnerdigitale.com e puoi sponsorizzare un articolo per la tua azienda? Vai alla pagina Contatti. Il primo articolo lo sponsorizzi gratis.

sicurezza -attenzione ai pirati informatici

sicurezza – attenzione ai pirati informatici – partnerdigitale.com