I vantaggi della dematerializzazione a scuola

Si può accedere a questa pagina da qualsiasi computer connesso ad internet digitando l’indirizzo

www.bit.do/dematerializzazione

 

Più l’uomo avanza nella sua evoluzione spirituale, più mi appare certo che il sentiero verso una religiosità genuina non passa per la paura della vita e la paura della morte, o per una fede cieca, ma attraverso gli sforzi compiuti in direzione di una conoscenza razionale.

Albert Einstein

La scuola ha l’obbligo di trasformarsi in un centro per la formazione permanente sia degli alunni che di tutti i lavoratori della conoscenza che vi operano.

Il digitale è cultura!

Certo sono più sapiente io di quest’uomo, anche se poi, probabilmente, tutti e due non sappiamo proprio un bel niente; soltanto che lui crede di sapere e non sa nulla, mentre io, se non so niente, ne sono per lo meno convinto, perciò, un tantino di più ne so di costui, non fosse altro per il fatto che ciò che non so, nemmeno credo di saperlo. (Socrate)

 

Perchè Cicerone ci insegnerà che gli insegnanti sono e resteranno insostituibili

 

Perchè dematerializzare?

 

 

Linee guida della scuola sulla base delle procedure del CAD

https://youtu.be/FE6ATxRYRhs

 

La confusione attorno al tema della dematerializzazione

 

Il protocollo informatico e la gestione dei documenti

L’intervento di Gianni Penzo Doria, Direttore Generale Università degli Studi dell’Insubria e Vice Presidente di Anorc

 

Esempio di dematerializzazione per la consultazione e firma delle circolari

 

Considerate la vostra semenza: | fatti non foste a viver come bruti, | ma per seguir virtute e canoscenza. (Dante Alighieri)

Un caso pratico delle problematiche di una scuola in caso di dematerializzazione

 

 

La conoscenza è potere. La scrittura è fonte di potere nelle società moderne, perché rende possibile trasmettere conoscenza meglio, più rapidamente e più lontano. (Jared Diamond)

Alcune scuole sono dematerializzate dal 2012

Si possono conoscere diecimila cose a partire dalla conoscenza profonda di una sola cosa. (Miyamoto Musashi)

La dematerializzazione e la conservazione digitale da un punto di vista giuridico

 

Ogni conoscenza non è altro se non coscienza del proprio corpo nel senso più alto. La frase più celebre di Cartesio si può intendere così: «Io penso così come sono». (Ernst Jünger)

 

 

Altro materiale interessante

 

L’amministrazione digitale: come è e come dovrebbe essere #digit15

 

Bisognerà però che l’Italia cominci col persuadersi che v’è nel seno della nazione stessa un nemico più potente dell’Austria, ed è la nostra colossale ignoranza, sono le moltitudini analfabete, i burocrati macchina, i professori ignoranti, i politici bambini, i diplomatici impossibili, i generali incapaci, l’operaio inesperto, l’agricoltore patriarcale e la rettorica che ci rode le ossa. Non è il quadrilatero di Mantova e Verona che ha potuto arrestare il nostro cammino, ma è il quadrilatero di 17 milioni di analfabeti e di 5 milioni di Arcadi. (Pasquale Villari)

Il futuro delle macchine

 

 

 

Il codice di amministrazione digitale

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...