#rivoluzione Facebook aggiorna Marketplace e cambierà il nostro modi di acquistare


Lo avevo detto diverso tempo fa che Facebook, oggi piazza virtuale mondiale, aprirà in quella piazza un mercatino che renderà scomodo andare a cercare prodotti e servizi da qualche altra parte.

E’ di questi giorni l’annuncio del rinnovamento dell’applicazione Marketplace che era già presente e dormiente nell’ecosistema della F blu.

Per capire meglio di cosa parliamo inserisco un paio di video in inglese che ben spiegano come si presenterà domani anche a noi italiani questa versione del social network.

Ebay e compagni sono avvertiti: Facebook continua a rivoluzionare se stesso come altri non sembrano in grado di fare.

 

 

 

ed ancora

 

 

 

eu-tecnologia: consigli informatici per migliorare la vita. PartnerDigitale.com

#privacy Facebook ed i virus dei (falsi) video porno degli utenti


Si sentono notizie al telegiornale di “hacker” che rubano foto dal telefono delle star e di tragedie legate alla diffusione di video amatoriali che portano a gesti estremi.

Molti utenti di facebook segnalano che amici li “taggano” su video porno di cui sembrano essere i protagonisti.

Tutti gli utenti di computer insicuri si beccano quindi un bel virus al semplice click su quelle immagini, spinti dalla curiosità di saperne di più.

Anche la pagina facebook della polizia segnala questo fenomeno

 

È di questi giorni la segnalazione di un nuovo #virus che si diffonde tramite i profili #Facebook. Vi ritrovate taggati in un video o in una foto da un vostro amico (si tratta quasi sempre di pornografia) solo che il vostro amico non ne sa nulla e se, incuriositi, cliccate sul link, il vostro pc sarà infettato da un virus.
Si tratta di un programma malevolo che si insinua nel computer e tra i vari effetti può carpire anche i dati sensibili. Questo virus, inoltre si può trasmettere da contatto a contatto, ad esempio si può insinuare nella chat, quindi se chattate con un amico “infetto” potreste essere infettati anche voi.
Fate attenzione poi anche agli smartphone, perchè si può diffondere anche sui telefonini.
Come difendersi?
Innanzitutto evitate di cliccare su link che vi sembrano strani (possibile che un mio amico mi tagghi in un video porno sulla mia bacheca?)
Installate un buon antivirus aggiornato.
E usate il passaparola con i vostri contatti di Facebook. Una buona idea è quella di scrivere un post sulla vostra bacheca dicendo a tutti gli amici che non avete taggato nessuno su video o foto e di non aprire link inviati a vostro nome perché si tratta di un virus.

 

 

Integro i consigli dell’agente Lisa dicendo che se si passa ad usare un sistema operativo migliore non serve nessun antivirus perchè esistono computer che non si infettano e che salvano la privacy dei propri utenti.

Se vuoi saperne di più cerca un Gnu/Linux user group vicino a casa tua e scopri come puoi proteggere al meglio la tua privacy utilizzando programmi  e sistemi operativi più sicuri.

http://lugmap.linux.it

Per capire perchè Ubuntu e altri sistemi operativi non prendono virus leggi l’articolo qui sotto.

https://guiodic.wordpress.com/2008/07/12/perche-non-serve-quasi-mai-un-antivirus-su-gnulinux-parte-1

 

Dirette facebook anche da pc oltre che da smartphone


Facebook Live sta arrivando anche su desktop. Il social network ha, infatti, confermato che molto presto tutti gli iscritti potranno avviare dirette direttamente dal loro PC di casa. Sino ad oggi, infatti, da PC era possibile solamente visualizzare le dirette trasmesse dall’app degli smartphone ma non avviare live veri e propri. Trattasi di una piccola rivoluzione che consente ad ogni computer di casa di diventare una piccola emittente televisiva in grado di tarsmettere qualsiasi contenuto.

Per saperne di più

http://www.webnews.it/2016/09/15/facebook-live-sbarca-sui-pc-desktop

 

Perchè da oggi non commenterò più i post incivili su Facebook


incivile agg. [dal lat. tardo incivilis, comp. di in2 e civilis «civile»]. – 1. Che possiede un grado di civiltà, materiale e spirituale, molto basso: …  comportamento, che offende le norme della buona educazione, le consuetudini di reciproco rispetto, di cortesia e di urbanità nei rapporti sociali; quindi grossolano, screanzato, villano e sim.: un individuo i.; avere modi i.; gesto, azione i.; anche come sost.: sei un i., una i.; si sono comportati da incivili. (Treccani)

Non esistono grandi scoperte nè reale progresso finché sulla terra esiste un bambino infelice.

Dialettica
In filosofia, metodo di indagine razionale che, attraverso il dialogo e la discussione degli argomenti dell’avversario, si propone di determinare il contenuto concettuale della verità; per Platone coincide con la stessa filosofia, mentre per Aristotele essa è ridotta a scienza dell’argomentazione probabile.

 

Facebook è un luogo meraviglioso. Le possibilità offerte da questo strumento sono entusiasmanti. In un unico luogo puoi incontrare i tuoi amici più cari, dei conoscenti (che facebook chiama comunque amici) e gli amici degli amici che non sono nemmeno conoscenti.

Facebook è la piazza o il bar dove ognuno può comunicare il proprio punto di vista o “amplificare” un punto di vista che condivide. Differentemente dalla piazza o dal bar su Facebook si possono più o meno impunemente offendere le persone o utilizzare quella violenza verbale che non ci sarebbe permessa in un incontro faccia a faccia.

Soprattutto riguardo a temi caldi di politica o religione ho assistito a persone civili trasformarsi in ultras da stadio e mi sono reso conto che:

  1. molte persone non sono abituate al dibattito ma ragionano solamente partendo da specifiche posizioni che non cambiano nemmeno di fronte alla palese evidenza dell’erroneità del loro ragionamento.
  2. posso impiegare il mio tempo in maniera migliore che tentare di convincere persone intelligenti di aver avuto un comportamento stupido.
  3. la vita è troppo bella per lasciarsi condizionare da haters professionisti.

Se sei arrivato su questa pagina perchè ho messo un link ad un tuo commento, non ti arrabbiare.

Considera la possibilità di guardare il video qui sotto, solo se vuoi, e vivi la tua vita come meglio credi. Io ho già deciso come vivere la mia: evito l’inciviltà che deriva dall’odiare gli altri.

Cento volte al giorno ricordo a me stesso che la mia vita interiore e esteriore sono basate sulle fatiche di altri uomini, vivi e morti, e che io devo sforzarmi al massimo per dare nella stessa misura in cui ho ricevuto. (Albert Einstein)

 

Se il video non parte… https://www.youtube.com/watch?v=EXe2a48emAA