Tassonomia informatica indispensabile

Questo articolo conterrà la tassonomia informatica che tutti gli utilizzatori di internet dovrebbero conoscere.

Se incontri qualche termine che non abbiamo inserito puoi lasciare un commento ed il partner digitale provvederà ad inserire un link ad una spiegazione comprensibile anche da un non-informatico.

 

  • Https la spiegazione di wikipedia
  • Virus guarda questo video di un produttore di un antivirus
  • Backup del sistema operativo
    • Ogni pc portatile che acquistate con windows viene venduto con un backup del sistema operativo che dovete masterizzare immediatamente perché è l’unico sistema che in caso di virus vi permette di riavere il computer come se fosse appena uscito dalla fabbrica.
  • Arduino una spiegazione video
  • Url wikipedia
  • Variabile: Una variabile, in informatica, è un contenitore di dati situato in una porzione di memoria (una o più locazioni di memoria) destinata a contenere valori, suscettibili di modifica nel corso dell’esecuzione di un programma. Una variabile è caratterizzata da un nome (inteso solitamente come una sequenza di caratteri e cifre).
  • Libreria:Una libreria, in Informatica, è un insieme di funzioni o strutture dati predefinite e predisposte per essere collegate ad un programma software attraverso un opportuno collegamento. Il collegamento può essere statico o dinamico; nel secondo caso si parla di dynamic-link library (“libreria a collegamento dinamico”). Coniatore di questa errata traduzione è il famoso informatico Moce.Il termine libreria nasce da un’errata traduzione dell’inglese library (letteralmente, biblioteca), ma ormai è così diffuso nel vocabolario dei professionisti da essere accettato quale possibile traduzione.
  • Array wikipedia
  • Compilatore video youtube
  • Preprocessore wikipedia
  • Linker wikipedia
  • Cygwin wikipedia
  • Void wikipedia
  • #include direttiva usata dai programmatori per importare librerie di funzioni all’interno di un programma.
  • pwd istruzione linux che mostra la directory (cartella) su cui si sta lavorando.
  • file system wikipedia
Annunci

#basi, #fondamenti, #informatica, #tassonomia, #virus

#privacy Facebook ed i virus dei (falsi) video porno degli utenti

Si sentono notizie al telegiornale di “hacker” che rubano foto dal telefono delle star e di tragedie legate alla diffusione di video amatoriali che portano a gesti estremi.

Molti utenti di facebook segnalano che amici li “taggano” su video porno di cui sembrano essere i protagonisti.

Tutti gli utenti di computer insicuri si beccano quindi un bel virus al semplice click su quelle immagini, spinti dalla curiosità di saperne di più.

Anche la pagina facebook della polizia segnala questo fenomeno

 

È di questi giorni la segnalazione di un nuovo #virus che si diffonde tramite i profili #Facebook. Vi ritrovate taggati in un video o in una foto da un vostro amico (si tratta quasi sempre di pornografia) solo che il vostro amico non ne sa nulla e se, incuriositi, cliccate sul link, il vostro pc sarà infettato da un virus.
Si tratta di un programma malevolo che si insinua nel computer e tra i vari effetti può carpire anche i dati sensibili. Questo virus, inoltre si può trasmettere da contatto a contatto, ad esempio si può insinuare nella chat, quindi se chattate con un amico “infetto” potreste essere infettati anche voi.
Fate attenzione poi anche agli smartphone, perchè si può diffondere anche sui telefonini.
Come difendersi?
Innanzitutto evitate di cliccare su link che vi sembrano strani (possibile che un mio amico mi tagghi in un video porno sulla mia bacheca?)
Installate un buon antivirus aggiornato.
E usate il passaparola con i vostri contatti di Facebook. Una buona idea è quella di scrivere un post sulla vostra bacheca dicendo a tutti gli amici che non avete taggato nessuno su video o foto e di non aprire link inviati a vostro nome perché si tratta di un virus.

 

 

Integro i consigli dell’agente Lisa dicendo che se si passa ad usare un sistema operativo migliore non serve nessun antivirus perchè esistono computer che non si infettano e che salvano la privacy dei propri utenti.

Se vuoi saperne di più cerca un Gnu/Linux user group vicino a casa tua e scopri come puoi proteggere al meglio la tua privacy utilizzando programmi  e sistemi operativi più sicuri.

http://lugmap.linux.it

Per capire perchè Ubuntu e altri sistemi operativi non prendono virus leggi l’articolo qui sotto.

https://guiodic.wordpress.com/2008/07/12/perche-non-serve-quasi-mai-un-antivirus-su-gnulinux-parte-1

 

#porno, #windows

Come mettere Facebook in sicurezza e dormire tranquilli

Tante persone pubblicano sulle loro bacheche gli appelli agli amici per essere informati tempestivamente qualora si notasse qualcosa di strano sul loro profilo.

Effettivamente è possibile rubare il profilo di un utente e pubblicare in suo nome link a siti poco raccomandabili che spesso installano virus sul computer della vittima.

Per dormire tranquilli non serve ricorrere agli amici ma installare la doppia verifica che determina il controllo degli accessi al proprio social network preferito.

Ogni volta che qualcuno tenterà di entrare nel vostro profilo a voi arriverà un sms gratuito nel quale sarà contenuto il codice necessario davvero ad entrare nel vostro profilo.

Questo è quanto riportato sulle pagine ufficiali di Facebook:

L’approvazione degli accessi è una funzione di sicurezza simile agli avvisi di accesso, ma che prevede un ulteriore passaggio di sicurezza. Se attivi l’approvazione degli accessi, ti sarà richiesto di inserire uno speciale codice di sicurezza ogni volta che provi ad accedere al tuo account Facebook da un nuovo computer, cellulare o browser.

Per attivare l’approvazione degli accessi:

  1. Accedi alle Impostazioni di protezione.
  2. Clicca sulla sezione Approvazione degli accessi.
  3. Spunta la casella e clicca su Salva modifiche.

Dopo aver attivato l’approvazione degli accessi:

  • Se non hai salvato il dispositivo (ad es. il computer) o il browser in uso, ti verrà richiesto di farlo quando attivi l’approvazione degli accessi. In questo modo, non dovrai inserire un codice quando accedi usando uno dei dispositivi o browser riconosciuti. Non cliccare sull’opzione Salva questo browser se usi un computer pubblico (ad es. il computer di una biblioteca).
  • Dobbiamo poter essere in grado di ricordare le informazioni del tuo computer e browser per il tuo prossimo accesso, ma alcune funzioni dei browser non lo consentono. Se hai attivato la navigazione anonima o impostato il browser in modo che cancelli la cronologia ogni volta che viene chiuso, potresti dover inserire il codice a ogni accesso. Scopri di più.

Nota: per attivare l’approvazione degli accessi, devi aver specificato un numero di cellulare nel tuo account. Puoi aggiungerne uno al tuo account quando attivi l’approvazione degli accessi.

Ora non hai più scuse per non mettere in sicurezza il tuo account Facebook!

#doppia-autenticazione, #facebook, #hacker, #sicurezza, #virus

Cyber.Police un virus per cellulare da non sottovalutare

Anche sui dispositivi mobili è arrivato un virus che cripta i tuoi dati.

Troverai qui sotto un articolo interessante per correre ai ripari.

Per tutti coloro che invece sono stati infettati dal ransomware Cyber.Police ricordiamo invece che nessun ente governativo statunitense (o di altre nazioni) effettuerebbe mai un operazione simile, bloccando un dispositivo da remoto e sopratutto non richiederebbe il pagamento di una qualsiasi somma tramite carte regalo iTunes e che per poter tornare ad utilizzare il proprio dispositivo (purtroppo perdendone i dati personali in esso contenuti) è sufficiente effettuare una formattazione completa del device, attraverso la Recovery di sistema.

Leggi il resto qui…

http://www.keyforweb.it/android-porno-arriva-un-virus-ransomware-naviga-mobile-siti-porno/

 

#cellulari, #virus

Può un virus infettare il tuo modem?

All’improvviso il tuo computer comincia a far apparire finestre internet indesiderate? Anche il tuo smartphone collegato alla rete di casa comincia a segnalarti false richieste di aggiornamento del sistema operativo e ti propone l’installazione di software di dubbia provenienza? Non preoccuparti, il tuo modem è stato infettato ed i dns, i numerini magici che servono ad ognuno di noi per navigare sono stati dirottati sfruttando una qualche vulnerabilità del sistema o forse a causa della nostra noncuranza nel cambiare la password di default del modem.

Ancora oggi pochi conoscono questo problema e se qualcuno ti dice che il vostro modem/router non può essere infettato da virus o malware molto probabilmente non conosce le vulnerabilità che possono affliggere questi nostri indispensabili strumenti per la navigazione in rete.

Per chi conosce l’inglese segnalo la lettura di questo articolo

http://www.pcworld.com/article/161941/nasty_worm_targets_home_networks.html

 

Per chi invece vuole subito la soluzione per questi programmi che dirottano le nostre navigazioni verso siti indesiderati, qui sotto la pagina di Tiscali per ripulire il modem da modifiche al dns non desiderate

 

http://assistenza.tiscali.it/tecnica/dnschanger/

 

Se vuoi un articolo con una spiegazione più tecnica puoi visitare questa pagina qui

http://alvaro-botello.blogspot.it/2015/01/eliminare-virus-dal-router.html

 

 

Per qualsiasi altra informazione puoi contattare il tuo PartnerDigitale

 

 

 

 

 

 

#dns-changer, #modem, #pirati-informatici, #virus